EVENTI

Farmacie: il modello italiano promosso anche dall'Europa

Negli ultimi anni la Corte Costituzionale e la Corte di Giustizia Europea si sono piu' volte pronunciate sulla normativa italiana che regola l'attivita' delle farmacie, ribadendone non solo la piena legittimita', ma anche la validita' e l'efficacia ai fini della tutela della salute dei cittadini. Per fare il punto sui pronunciamenti dei massimi organi giurisprudenziali europeo e nazionale, Massimo Luciani, professore ordinario di Diritto costituzionale nella Facolta' di Giurisprudenza dell'Universita' degli Studi di Roma, ''La Sapienza'' e Gian Michele Roberti, professore ordinario di Diritto dell'Unione Europea alla medesima Universita', hanno realizzato un documento di analisi e studio con l'obiettivo di fornire al Legislatore un quadro di riferimento significativo.
Lo studio dal titolo ''Il ruolo sociale e sanitario della farmacia nelle sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Giustizia Europea. Un sistema di regole a tutela della salute'' e' stato presentato stamani a Roma, presso l'Associazione Stampa Estera. Dallo studio emerge che sia la Corte Costituzionale italiana che la Corte di Giustizia Europea riconoscono la tutela della salute come un valore primario dell'ordinamento comunitario. Sottolineano, inoltre, che l'attivita' della farmacia, assicurando la corretta dispensazione del farmaco, ha un ruolo essenziale nel garantire elevati standard di tutela della salute all'interno dell'Unione.
Nelle loro sentenze la Corte Costituzionale e la Corte di Giustizia Europea hanno sempre, sistematicamente, affermato la prevalenza della tutela della salute rispetto alle istanze di liberalizzazione e deregolamentazione del mercato, confermando cosi' la piena legittimita' europea delle normative italiane.
La Corte Costituzionale, peraltro, e' chiamata a esprimersi il 24 giugno prossimo sulla questione della vendita dei medicinali di fascia C con ricetta medica al di fuori delle farmacie. ''La Corte Costituzionale e la Corte di Giustizia Europea hanno sempre confermato la validita' del modello italiano di farmacia, basato sulla programmazione territoriale e sull'indipendenza professionale ed economica del farmacista titolare. I principi riconosciuti dai Giudici delle due Corti sono finalizzati a garantire nel modo piu' efficace la tutela della salute dei cittadini'', osserva Annarosa Racca, Presidente di Federfarma.

(Fonte: SaluteOggi - ASCA.it)

Posture sbagliate: dolore cervicale per 6 italiani su 10

L'esperta: collo e spalle compromessi da tablet e telefonini.

Boom di dolore al collo. In Italia sono 6 persone su 10 a soffrire di cervicalgia, senza distinzione tra uomoni e donne: circa 15...

LEGGI TUTTO

Influenza, si sfiorano i 3 mln di casi da inizio sorveglianza

Aumentano casi sindrome simil-influenzale nei bambini

Nella terza settimana del 2020, aumenta ancora il numero di casi di sindrome simil-influenzale soprattutto nelle classi di età...

LEGGI TUTTO

Sale operatorie sempre più “rosa”: aumentano donne chirurgo in corsia

I risultati di uno studio Anaao Giovani

Le sale operatorie si tingono di rosa? Dall’analisi comparativa di genere delle scelte delle scuole di specializzazione mediche riferite ai primi 14...

LEGGI TUTTO

Labbra, seni e glutei oversize: nel 2020 si torna a “macroritocco”

L'esperto: pazienti insoddisfatti dal "mini". Trovata giusta misura

Addio look acqua e sapone e silhouette dall’effetto naturale: per il 2020 si torna a preferire il...

LEGGI TUTTO

Malattie cardiovascolari killer: controllo colesterolo salva vita

Aperto a Roma il Congresso dei cardiologi SIC

Le malattie cardiovascolari sono responsabili di oltre quattro milioni di decessi in Europa ogni anno. Nuove evidenze hanno confermato che...

LEGGI TUTTO

Da carbonara a dieta del gruppo sanguigno: occhio a fake su diabete

A rischio anche le terapie

“La carbonara risolve le ipoglicemie”. “Con la dieta del gruppo sanguigno si può dire addio ai farmaci per il diabete”. “I cerotti...

LEGGI TUTTO